FITAV - COMITATO REGIONALE LOMBARDIA


Vai ai contenuti

campionati regionali > campionati estivi

A Massimo Zecchillo il 1° trofeo “Luigi Rossi”

 

Un ricordo commosso e partecipato al Tav Il Campanile di Mesero (MI) in occasione del primo trofeo “Luigi Rossi” disputatosi domenica 13 luglio in concomitanza con la sesta prova del campionato regionale di Fossa Universale.

Sono stati 116 i tiratori al via che hanno voluto ricordare “Gigi”, che oltre ad essere stato il punto di riferimento per tutti i direttori di tiro, arbitro internazionale, accompagnatore delle squadre azzurre e tiratore a sua volta azzurro e insignito dalla sua città con l’ambita “Insegna d’Oro” dall’Unione Società Sportive Monzesi” nel 2002, ha lasciato un’impronta indelebile per il suo carattere improntato aperto di grande umanità.

A disputare lo speciale barrage sui 25 piattelli per aggiudicarsi il trofeo, sono stati Santo Napoli, Gianfranco Gherardi, Guerrino Buzzi, Massimo Zecchillo, Dino Pavan e Mario Barbieri.

Con cipiglio e una grande carica di adrenalina in corpo, a vincere è stato Massimo Zecchillo con il punteggio di 24/25, seguito da Dino Pavan (20), Guerrino Buzzi e Gianfranco Gherardi (19), Santo Napoli (17) e Mario Barbieri, fermatosi a quota 16/25.

A premiare il vincitore, i dirigenti del sodalizio di Mesero che hanno voluto sottolineare anche l’impegno profuso da Luigi Rossi quale fondatore del Centro Cas del Tav Il Campanile.

Tanti gli amici che con lui hanno condiviso la passione per la nostra disciplina come Gianluigi Oruboni, Bruno Aliprandi, Alberto Ambreck, Emilio Carelle, Giovanni Dovera, Vincenzo Saino, Paolo Bartoli, Bruno Travaglini, Alessandro Galli, il consigliere della Federtiro lombarda Santo Falanga, Massimo Zecchillo, Paolo Donato (che ha preferito non partecipare alla finale nonostante ne avesse diritto)  e gli amici Luigi e Angelo Garavaglia.

Cala così il sipario su questo primo trofeo “Luigi Rossi” ma rimane l’eco presente di un grande personaggio che continua ad essere al nostro fianco e che continueremo a ricordare ogni anno con questa bella quanto meritata manifestazione.