FITAV - COMITATO REGIONALE LOMBARDIA


Vai ai contenuti

 

Campionato Regionale estivo di Skeet

Piazzoli, C. Cirillo, Spada, Villa, Mendini, N.Cirillo

neo campioni lombardi della specialità.

 

Coordinato dal Responsabile Regionale Pietro Saquella, anche il Campionato regionale estivo lombardo di Skeet è giunto al termine.

Dopo 4 prove, infatti, domenica 12 luglio, sulle pedane del Tav Mattarona Rivarolo di Viadana (MN) sono stati assegnati i titoli regionali.

Il Tav Skeet Club S. Ambrogio ha fatto man bassa di titoli: 6 su 6 il bottino del sodalizio di Arese con Silvano Piazzoli (Prima), Claudio Cirillo (Seconda), Angelo Spada (Terza), Giancarlo Villa (Veterani), Emilio Mendini (Master) e Nausica Cirillo per il Settore Giovanile.

Quasi superfluo aggiungere, a questo punto, che anche il titolo a squadre è stato vinto a mani basse dal sodalizio aresino seguito dal Tav Bergamo. Terzo posto, sempre allo Skeet Club S. Ambrogio che ha schierato 2 squadre.

Le 4 prove, si sono disputate sulle pedane del Tav S. Ambrogio il 3 maggio e il 28 giugno, al Tav Cieli Aperti di Cologno al Serio (BG) il 28 giugno e al Tav Mattarona il 12 luglio ciascuna sulla distanza dei 50 piattelli con la possibilità, per i tiratori, di scartare la peggiore performance. Per la classifica a squadre, invece, nessuno sconto.

Tralasciando i Prima categoria, dove Silvano Piazzoli non ha avuto rivali, decisamente più interessante è stata corsa al titolo regionale tra i Seconda dove, a contendersi la palma del migliore gomito a gomito fino alle due ultime serie, sono stati il vincitore del titolo Claudio Cirillo, Mauro Mazzoleni (Tav Bergamo), Pasquale La Rocca (Tav S. Ambrogio) e il patron del Tav Cieli Aperti, nonché primatista mondiale di Tiro a Volo Dinamico, Renato Lamera.

Anche tra i Terza, dominio senza il benché minimo patema per Angelo Spada così come tra i Veterani dove Diego Antonietti ha presto azzerato le velleità del compagno di casacca Giancarlo Villa.

Ci si attendeva qualcosa in più tra i Veterani dal portacolori del Tav Cieli Aperti Fulvio Acquaroli che, sia nella seconda che nella terza prova aveva fatto segnare i migliori risultati di giornata ma, così non è stato. A spuntarla, in virtù di una maggiore costanza, è stato infatti il suo antagonista Emilio Mendini.

Settore Giovanile all’insegna di Nausica Cirillo che nella terza prova ha cesellato a punto croce un 42/50 da manuale. A questo punto, non è bastato, alla gettonatissima punta di diamante del Tav Mattarona Mhabel Becchi il 36/50, per ribaltare le sorti del campionato a una prova dal termine.

Adesso è il momento del “rompete le righe” per una breve pausa dedicata alle ferie anche se, siamo certi, nella valigia per le vacanze di tutti i tiratori, un posto per fucile e cartucce lo si trova sempre per una capatina, magari non programmata, a questo o quel Tav. Allenamento o passione fate voi, ma…così è!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 




Torna ai contenuti | Torna al menu