FITAV - COMITATO REGIONALE LOMBARDIA


Vai ai contenuti

 

Il S. Fruttuoso ha premiato i suoi campioni.

Il tutto, ricordando il presidente “ pioniere” Lodovico Chitò

 

Alla presenza del presidente della federtiro lombarda Daniele Ghelfi, che ha portato il saluto del presidente nazionale On. Luciano Rossi, il centro mantovano di tiro a volo S. Fruttuoso, ha chiamato a raccolta i suoi tiratori in occasione della cerimonia di premiazione di quanti si sono distinti nella passata stagione agonistica.

Un pizzico di giustificato amarcord, nel ricordare la figura del ”presidentissimo” Lodovico Chitò a vent’anni dalla sua scomparsa, con uno sguardo deciso verso il futuro, con tanti giovani tiratori protagonisti di performances a caratura nazionale e mondiale.

I fratelli Roberto, Fausto, Giovanni e Laura Chitò, oggi al timone del sodalizio che ha sede a Castel Goffredo, con la proiezione di una di scatti in bianco e nero e a colori, hanno richiamato alla mente momenti sbiaditi tra i ricordi di come, 45 anni fa, Lodovico Chitò, con una piccola macchina lancia piattelli manovrata a mano, iniziò questa avventura insieme alla moglie Caterina.

Un’intuizione dimostratasi vincente, con un numero sempre crescente di fedelissimi che ha visto, in questi ultimi anni, una crescita esponenziale di giovani e giovanissimi avvicinarsi con successo alla disciplina, il tutto con l’avvento alla guida del Centro di Avviamento allo Sport del S. Fruttuoso del maestro di tiro Fausto Chitò, premiato dalla Fitav nazionale per la professionalità e la dedizione dimostrata in questi anni di lavoro, con e per i giovani.

Ed è proprio con i giovani, segno di una continuità coltivata anche da parte dei soci che già da parecchi anni calcano la scena, che le premiazioni hanno preso il via, con Laura Chitò a sciorinare i risultati del centro Cas S. Fruttuoso, sul gradino più alto del podio regionale a squadre Junior sia nella Fossa Olimpica che nel Double Trap.

Dal ghedese (BS) Simone Vedovelli passando per il bergamasco Luca Cremaschi, il lodigiano Simone Doi, la mantovana Mhabel Becchi fino alla medaglia d’oro ai campionati mondiali Universitari 2008, la bergamasca Marina Moioli, giusto per citarne alcuni.

Ecco, in pochi minuti, farsi concreta la filosofia del sodalizio, così come avrebbe voluto il “Pioniere” Lodovico Chitò a cui, da 19 anni,  è dedicato il prestigioso “Trofeo” che coinvolge le tre specialità olimpiche e quest’anno sarà ulteriormente valorizzato con un campionato sociale mirato; in palio medaglie d’oro per ogni specialità e categoria.

Tanti ancora i premiati, tra i quali lo specialista bresciano di Double Trap Matteo Serena. Tra i suoi allori, spicca il titolo di campione italiano calibro 20 di Prima Categoria, conquistato lo scorso anno a Foligno dopo la tripletta tricolore tra i Seconda del 2007.

Per lui, un riconoscimento speciale da parte della Federtiro lombarda consegnato dal presidente Daniele Ghelfi.

 

Tutti i premiati- Centro Cas:  Erika Doi, Cristian Monici, Lorenzo Ferrari , Alessio Fezzardi, Luca Lipreri, Simone Bresciani, Matteo Marchetti, Davide Serioli, Carlo Alberto Rizzi, Matteo Baratti, Umberto Isalberti, Mhabel Becchi, Luca Cremaschi, Simone Vedovelli e Rinaldo Doi quale presidente della commissione Cas Fitav Lombardia.

Oscar d’inverno a : Renato Ferrari (trap) e Stefano Pasi (percorso di caccia). Ivo Plebani, Emanuele Peri, Massimo Bignotti, Enzo Savio, Ernesto Ferrari, Ivan Filippini, Matteo Serena, Ruggero Monteverdi, Giovanni Baroni, Simone Doi, Marina Moioli.

 

 




Torna ai contenuti | Torna al menu