FITAV - COMITATO REGIONALE LOMBARDIA


Vai ai contenuti

 

Campionato Italiano Double Trap al Tav Cieli Aperti

Lombardia sul gradino più alto con Vedovelli e Barbieri

Argento per Giagnoni e bronzo d'Eccellenza di Franzoni

 

Ancora un lusinghiero bilancio per i tiratori lombardi che domenica 25 luglio hanno partecipato alla prova valida per l'assegnazione dei titoli tricolore di Double Trap, che si è disputata sulle pedane del Tav Cieli Aperti di Cologno al Serio in provincia di Bergamo.

A conquistare i titoli di Campione italiano sono stati lo Junior di Leno (BS) Simone Vedovelli, alfiere del centro mantovano San Fruttuoso di Castel Goffredo e il Master Mario Barbieri, che difende i colori del Tav Belvedere di Uboldo (VA). Sempre tra i Master, argento ancora lombardo grazie a Piergiovanni Giagnoni, anche lui accasato al Tav Belvedere.

Nella categoria più prestigiosa, l'Eccellenza, a conquistare una medaglia di bronzo davvero pesante è stato l'azzurro di Botticino (BS) Claudio Franzoni dopo un vibrante barrage con Ferdinando Rossi. Al bilancio di 2 titoli italiani, 1 argento e un bronzo, vanno aggiunti 5 posti lombardi nelle varie finali.

A riuscire ad entrare nella ristretta rosa sono stati l'azzurro lodigiano Simone Doi (Aviazione Militare) tra gli Eccellenza, i Seconda categoria Enrico Carenini ( Tav Cieli Aperti) e Giacomo Bovolenta (Tav Arlunese), il Terza categoria Angelo Pasolini (Tav Cieli Aperti), il Master del Tav Belvedere Bruno Valassina il giovane esponente del Tav Cieli Aperti Umberto Isalberti.

Presenti tutti gli azzurri che andranno a difendere i colori italiani al mondiale di Monaco con il c.t. Mirco Cenci in prima fila nel bel centro bergamasco di Renato Lamera si sono dati appuntamento 105 tiratori provenienti da tutta Italia coordinati egregiamente dal direttore di gara Gaetano Forte con Pietro Saquella quale ottimo Refes.

Diamo adesso uno sguardo più dettagliato alle finali che hanno visto duellare i nostri tiratori a iniziare dai 25 doppietti dell'Eccellenza con Simone Doi (139/150), Marco Innocenti (140), Francesco D'Aniello (141), Ferdinando Rossi (142), Claudio Franzoni (142), Daniele Di Spigno (145).

Davvero notevole l'impresa di Innocenti che è riuscito a recuperare il gap su Di Spigno con un pregevole 47/50 costringendolo allo shoot off e vincendo al quarto lancio. A duellare per il bronzo il nostro Franzoni contro Ferdinando Rossi. Entrati in finale con il medesimo punteggio, i due hanno concluso in parità anche il barrage (44/40). Altro shoot off dunque dove a vincere, anche questa volta al quarto lancio, è stato il forte tiratore bresciano.

Saliamo adesso verso le medaglie di maggior prestigio con uno sguardo a quanto accaduto nei Master nella finale sui 15 doppietti che ha visto schierati Mario Barbieri (89/100), Germano Di Spigno (84), Piergiovanni Giagnoni (84), Bruno Valessina (82) e Piero Cignetti.

Triplice errore di Barbieri (5°,6° e 7° lancio) a movimentare questa finale. Barbieri è comunque bravo a conservare i nervi saldi e continuare senza errori fino al termine mentre alle sue spalle uno scatenato Giagnoni vola verso l'argento con un brillante 28/25 ( errori al 9° e 12° lancio) staccandosi definitivamente da un ostico Germano Di Spigno (22/25) che deve accomodarsi sul gradino più basso.

L'altro titolo Italiano, quello degli Junior vinto da uno strepitoso Simone Vedovelli, che già lo scorso anno era salito sul gradino più alto sempre ai Cieli Aperti, ha visto schierati per la finale sui 25 doppietti il gettonatissimo azzurro Alessandro Chianese (139/150), Jacopo Trevisan (132), Umberto Isalberti (125), Enrico Cerchier (84) oltre al nostro Vedovelli, entrato in finale con 134/150.

Tutta in salita dunque la strada per Simone che non molla e capisce di poter ricucire lo strappo da Chianese fin dalle prime battute quando il suo antagonista commette 3 errori inrapida sucessione (2°,3°,4° lancio) e si ripete poco dopo (6°,7°,8°). Bicicletta di Vedovelli (8°,9°) e il duello si accende fino al termine del barrage con Vedovelli e Chianese appaiati sul punteggio di 176/200. Particolarmente accattivante lo spettacolo che i due hanno offerto nel corso dello shoot off, dove a prevalere è stato Vedovelli dopo 8 sofferti lanci che valgono un tricolore al cardiopalma.

Passiamo adesso all'argento di Mario Barbieri nei Master con in finale Piero Cignetti (80/120), Bruno Valessina (82), Piergiovanni Giagnoni (84), Germano Di Spigno (84) e il nostro Barbieri (89). Assente: Cesare Ricciarelli.

Forte di un bel margine di vantaggio, Barbieri affronta con una certa serenità il barrage (26/30) mentre a farsi proporsi quale protagonista è Giagnoni che sorpassa decisamente il suo diretto rivale Di Spigno (22) andando a siglare un ottimo 28/39 che lo catapulta meritatamente al secondo posto.

Si chiude così, con grande soddisfazione per la Federtiro Lombarda capitanata da Daniele Ghelfi, questo appuntamento tricolore con il Double Trap con i nostri tiratori sempre in grande evidenza. Grazie a tutti voi!

 

Classifiche

Master

1) Mario Barbieri 113/150; 2) Piergiovanni Giagnoni 112; 3) Germano Di Spigno 106; 4) Bruno Valessina 101; 5) Piero Cignetti 95.

Junior

1) Simone Vedovelli 176/200+8; 2) Alessandro Chianese 176+7; 3) Jacopo Trevisan 172; 4) Umberto Isalberti 170; 5) Enrico Cerchier 110.

Eccellenza

1) Marco Innocenti 187/200+4; 2) Daniele Di Spigno 187+3; 3) Claudio Franzoni 186+4; 4) Ferdinando Rossi 186+3; 5) Simone Doi 185; 6) Francesco D'Aniello 183.

Veterani

1) Valter Veroli 130/150; 2) Elio Pindo Macario 124; 3) Alfredo Passarelli 116; 4) Giacomo Bovolenta 114; 5) Enrico Carenini 111; 6) Giacomo Travisan 104.

Terza

1) Paolo Sparamonti 120/150; 2) raffaele Saladino 118; 3) Alessandro Dall'Acqua 110+2; 4) Gastone Maghini 110+1; 5) Angelo Pasolini 109; 6) Erik Businaro 108.

Prima

1) Nico Bizzoni 183/200; 2) Marco Vannucci 178; 3) Alessandro Lince 175; 4) Simone Lattanzi 166; 5) Daniele Tartagni 164; 6) Walter Trevisan 159.

Seconda

1) Alberto Bellini 143/150; 2) Monica Girotto 132; 3) Fabrizio Fabbri 125+7; 4) Bruno Maron 125+5; 5) Luca Romagnoli 125+1; 6) Italo Scopetta 124.

 

 

 

 

 

 




Torna ai contenuti | Torna al menu