FITAV - COMITATO REGIONALE LOMBARDIA


Vai ai contenuti

 

                         Categorie 2a , 3a e qualifiche Veterani, Master e disabili fisici
                                      Qualificazione agli italiani: oltre 280 tiratori al via.

Domenica 11 aprile, con la presenza del Presidente nazionale Luciano Rossi, in occasione della prima delle tre prove valide sia per le qualificazioni al Campionato italiano che del regionale di Seconda, Terza, Veterani e Master, sono stati oltre 280 i tiratori che hanno dato vita alla manifestazione.
Una gara caratterizzata, nel corso dei 100 piattelli dei tempi regolamentari e i 25 delle finali con in pedana i migliori 6 tiratori di ciascuna categoria, da punteggi altisonanti con numerosi shoot-off e altrettanti spareggi prima di decretare i migliori della giornata.
Si va ad iniziare con un cielo plumbeo che, man mano, ha lasciato ampi spazi di sereno con una brezza fresca laterale a impensierire i tiratori per vie delle traiettorie dei piattelli, a volte, ma non più di tanto, sfalsate.
Che fosse dura per tutti, lo si è capito fin dalle prime 2 delle 4 serie, con numerosi 24 e 25/25 stampati in evidenza sui monitor della reception dove, in tempo reale, si segue l'andamento delle prove.
Metà gara, dunque, che già dava il polso della situazione e costringeva molti a stringere i denti per ricucire il gap accumulato. Risultato: due serie a seguire al cardiopalma.
Ecco dunque che, al termine dei 100 piattelli, in tutte le categorie si è dovuti ricorrere agli Shoot ? Off, spareggi a un solo colpo con eliminazione diretta, per estrapolare i 6 finalisti di categoria.
Altri 25 piattelli, dunque, con altrettante emozioni dietro l'angolo. In quella riservata ai Seconda categoria, Marco Bassani (Bettolino di Trenzano), Adamo Folloni (Poggio dei Castagni) e Roberto Armani (Concaverde) chiudevano la prova in perfetta parità (115/125). Nello Shoot  Off, Bassani andava a + 3 lasciandosi alle spalle i due coriacei avversari.
Seconda categoria con Walter Cattaneo (Bettolino di Trenzano) dominatore della scena con 113/125 mentre, per le restanti posizioni sul podio, a giocarsela nello spareggio a un solo colpo sono stati Enrico Massardi e Marco Zizioli del team valsabbino del Poggio dei Castagni. Bene Massardi che conquista l'argento con un + 5 frutto di una grande concentrazione mentre si deve accontentare dell'argento Marco Zilioli, la sorpresa bresciana di questo 2010.
Qualifiche Veterani e Master, a loro volta sotto la luce dei riflettori con altrettante finali da Guinnes. Nella prima, con un impeccabile 25/25, Angelo Idone (Tav Belvedere) saliva dritto sul gradino più alto lasciando a Lorenzo Delle Carbonare (Tav Fagnano) e Marco Del Picco (Arlunese) il compito di spartirsi i restanti posti al sole. A guadagnarsi l'argento è stato Delle Carbonare (+4) relegando così sul gradino più basso il pur bravo Del Picco, fermatosi a quota + 3.
Per quanto Concerne i Master, Mario Pillinini (Tav Fagnano) , antrato in finale con il miglior punteggio unitamente a Giovanni Tondo (Tav Il Campanile), con il suo 25/25 ha messo tutti a tacere emulato da Gianfranco Mosca (Tav Belvedere), giunto alle sue spalle grazie a questo risultato senza macchia che gli ha permesso di scavalcare Tondo nel rusch finale. Per il terzo posto, dopo l'ennesimo Shoot Off della giornata, a spuntarla è stato l'alfiere del Tav Bergamo Piero Burnelli ai danni, appunto, di Giovanni Tondo.
                                                              
Classifiche


Seconda Categoria:
Marco Bassani (91/100+24/25 + 3); 2) Adamo Folloni (93+22+2); 3) Roberto Armani (92+23+1).
Terza categoria:
1) Walter Cattaneo (89/100+24/25); 2) Enrico Massardi (90+22+5); 3) Marco Zilioli (89+23+4).
Veterani:
1) Angelo Idone (89/100+ 25); 2) Lorenzo Dalle Carbonare (89+24+4); 3) Marco Del Picco (88+25+3).
Master:
1) Mario Pillinini (87/100+25); 2) Gianfranco Mosca (86+25); 3) Piero Burnelli (4+21+1)
Disabili fisici
Seduti 1) Radaelli Omar
In piedi 1) Canniello Marusca

 

 

 

 

 

 

 

 




Torna ai contenuti | Torna al menu