FITAV - COMITATO REGIONALE LOMBARDIA


Vai ai contenuti

 

documenti

Campionato lombardo invernale di Skeet 2010:

Colombo, Mazzoleni,Valsecchi, Farina, Becchi,

Piazzoli e Faini i neo campioni regionali.

 

Fossa Olimpica, Double Trap e, adesso, anche il regionale di Skeet ha tagliato il traguardo. Tre le sedi di gara che hanno ospitato la kermesse lombarda, ovvero: i Tav Sant'Ambrogio, Concaverde e Mattarona dove, a fare da garante, per le 3 serie da 50 piattelli ciascuna, è stato il responsabile regionale Walter Farina.

Con la possibilità di poter scartare la prova meno performante, l'ultima giornata di gare è quindi risultata determinante con duelli annunciati e tanta adrenalina in corpo da scaldare gli animi nonostante il freddo pungente.

Oltre i tempi regolamentari si è ad esempio protratta la sfida tra gli alfieri del Tav Sant'Ambrogio, i bergamaschi Angelico Colombo e Stefano Battaglia nella categoria Eccellenza. A spuntarla, dopo la parità di 95/100 è stato Colombo che ha centrato il secondo piattello, cosa che non è riuscita ad un comunque ottimo Battaglia.

Scarti millimetrici anche tra i Prima categoria, dove a conquistare l'alloro regionale è stato Mauro Mazzoleni, anche lui rappresentante del Tav Sant'Ambrogio , con il punteggio di 90/100 distanziando di soli 2 piattelli il portacolori del Trap Concaverde Roberto Marchesini.

Cosa dire poi dell'accesa bagarre a tre tutta giocata dagli alfieri del Tav Cieli Aperti tra i Seconda categoria.

Quel faditico piattello in più che fa la differenza ha avuto un ruolo determinante sia per il primo che per il terzo gradino del podio. Una volta stilata la classifica finale, infatti, sia Giuseppe Valsecchi che Silvio Morotti sono risultati appaiati con il punteggio di 87/100 relegando al terzo posto Vittorio Locatelli che si è fermato a quota 86/100. Morotti e Valsecchi sono dunque andati ai supplementari dove è bastato un solo piattello, quello polverizzato da Valsecchi,a decretare il vincitore. Titolo dunque a Valsecchi e meritatissimo argento per Morotti.

Decisamente più lampante la vittoria di Walter Farina, con il punteggio di 91/100, tra i Terza categoria. Farina, affiliato al Tav Sant'Ambrogio, poteva infatti contare su un buon margine nei confronti dei diretti avversari ed è quindi riuscito a controllare la situazione con una certa tranquillità.

A cercare invano di sovvertire nel ruschi finale il risultato è stato soprattutto il portacolori del Tav Cieli Aperti Corrado Innocente che ha totalizzato un buon 83/100. Nulla da fare, dunque, anche se un argento non è certo da disprezzare così come non si getta certo alle ortiche il bronzo conquistato dal portacolori del Tav Bergamo Claudio Rho che ha chiuso con il punteggio di 74/100.

Davvero brava è stata nel Settore Giovanile la mantovana del Tav Mattarona Mhabel Becchi che, cosa non certo facile, è riuscita a cingersi dell'alloro regionale con un interessantissimo 83/100 relegando sul secondo gradino del podio Nausica Cirillo del Tav Sant'Ambrogio, altra giovane atlteta di notevole spessore agonistico. Per lei, un 75/100 finale decisamente migliorabile viste le sue capacità e, soprattutto, tante altre occasioni a breve scadenza per mettersi in evidenza. Nelle qualifiche Veterani e Master, a vincere il titolo regionale senza troppi patemi sono stati rispettivamente Silvano Piazzoli (Tav Cieli Aperti) con 92/100 e Giuseppe Faini (Tav Arlunese) con il punteggio di 86/100. Per la cronaca, il secondo posto dei Veterani è stato appannaggio di Diego Antonietti ( Trap Concaverde) con 73/100 mentre tra i Master, l'argento lo ha conquistato Fulvio Acquaroli (Tav Cieli Aperti) con 70/100 e il bronzo Emilio Mendini (Tav Arlunese) con 50/100. Titolo regionale per Società al Tav Cieli Aperti (743) e argento per il Tav Sant'Ambrogio (720).

 

 

 

 

 

 




Torna ai contenuti | Torna al menu